Loro. Ovvero i Brolli.

Lassù nel cielo blu il Loro nome: argento fra le stelle. Che meraviglia Cremonini.

I Brolli (belli loro) si conoscono da un casino di tempo (tipo 5 o 6 anni) e per svariatissimi mesi si incontravano in biblioteca e si fumavano paglie in cortile ai bei tempi dell’università. Qualche volta birretta in compagnia ma niente di più: i Brolli erano SOLO AMICI. Che ridere.

Poi un giorno, per la precisione il 1° dicembre 2010, sono stati insieme tantissimo, e poi sono anche usciti insieme alla sera e quante chiacchiere ragazzi! Si vedeva proprio che c’era feeling.

Infatti, il giorno dopo abbiamo scoperto che ci piacevamo ma non ce lo siamo detti perché sai: la timidezza. Che ridere.

17 interminabili giorni di uscite insieme, culi gelati su panchine, soldi spesi in sms perché ancora avevamo il 3210 o simili, in attesa di un bacio che non arrivava mai. Che disagio.

Poi una sera, proprio il 17 dicembre, Brolla carichissima, vestita da battaglia, se l’è sentita: “Brollo, perché non mi baci?”, “Ah ok, allora se vuoi ti bacio”, “Sì, grazie” o una cosa del genere. E tac: limone durissimo.

Ma che storia d’amore poi. I nostri Brolli hanno scoperto di avere un sacco di passioni in comune: Max Pezzali ad esempio è una cosa che li ha uniti fin da subito. Senza parlare del podcast di Deegiallo con il loro mito, Carletto Lucarelli. E poi si leggono i libri di Baricco ad alta voce un capitolo per uno sulle panchine del Facsal. Coppia imbattibile a calcio balilla e incline al gioco d’azzardo.

Pensa, adesso stiamo insieme da quasi quattro anni e fra un po’ ci sposiamo pure. Che meraviglia i Brolli.

brollisposi1

2 Comments

  1. Michele Dabergami

    13 ottobre 2014 at 7:22 PM

    Non avevo dubbi Brolla, sei un mito!!!

    1. brollasposa

      13 ottobre 2014 at 7:23 PM

      Ma no, è per via dell’ammore <3

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: